Lorilandia
Home - Specie - Psittaciformi - Agapornis

AGAPORNIS

AgapornisNOME SCIENTIFICO: Agapornis

Gli Agapornis sono uccelli provenienti dal continente africano. Il genere si divide in 9 specie, anche se nell'allevamento in cattività i più comuni sono i Roseicollis, Fischer e Personata. Negli ultimi tempi è sempre più comune l'allevamento di Agapornis Nigrigenis o Cana.

 

DIFFERENZA DI SESSI

Le uniche specie che presentano dimorfismo sessuale sono i Taranta, Cana e Pullarius. Nel resto degli agapornis è impossibile rilevare a prima vista se l'esemplare è maschio o femmina. La maniera per saperlo è far loro un test veterinario o un test DNA.
Può succedere che due individui dello stesso sesso simulino di essere una coppia, così l'osservazione del comportamento in questo caso non è un modo affidabile per determinare il loro sesso.

ALLEVAMENTO

Nel complesso, gli agapornis che riproducono in cattività, lo fanno in cassette nido, che possono essere di 20x20x 30 cm.
È necessario fornire abbondante materiale perché costruiscano i loro nidi, che di solito sono vere opere architettoniche e, a volte a cupola. E' importante non dare loro rami di alberi o piante velenose, come l'oleandro, visto che gli agapornis tritano questo legno per fare i nidi. In caso di dubbio, si possono dare loro rami di alberi da frutto, facendo attenzione che non siano stati affumicati.
Anche nella natura seguono alcuni periodi riproduttivi determinati dalle condizioni dei luoghi in cui vivono, in cattività non seguono un calendario preciso, e con una buona alimentazione e la temperatura adatta, possono riprodursi in qualsiasi periodo dell'anno.

ALIMENTAZIONE

Gli agapornis mangiano un miscuglio di semi simili a quelli dei parrocchetti, però si includono anche i semi di girasole. Questo miscuglio si vende già preparato nei negozi. Bisogna fornire anche frutta, verdura e calcio. Anche si può dare loro piccole quantità di preparato d'uovo, soprattutto nella stagione riproduttiva. Ci sono eccezioni a questo, per maggiori dettagli, dobbiamo vedere ogni specie.

SPECIE

Agapornis canaAGAPORNIS CANA: Provengono dal Madagascar e isole vicine. Misurano dai 13 ai 14 cm.
Si chiamano anche Inseparabili del Madagascar. I maschi hanno la testa bianca grigiastra e il corpo verde con una piuma bianca nelle ali. Le femmine sono di colore verde. Il becco di entrambi è di colore avorio.
Per la riproduzione delle coppie si isolano tra i mesi di aprile e agosto che sono i mesi che comprendono il loro periodo riproduttivo in natura. La femmina costruisce il nido da sola, di solito in un buco, sia in un albero che nella roccia. Dopo di che, depone tra 3 e 6 uova e le incuba lei da sola per circa 23 giorni.

Agapornis de FischerAGAPORNIS FISCHER: Proviene dal nord della Tanzania. Misura tra 14 e 15 cm.
Sono conosciuti come Agapornis di Fisher. La loro caratteristica principale è il becco rosso, e sono facili da distinguere dal personata perché non portano la maschera nera. Si sono sviluppate mutazioni come l'azzurra, la verde, la lutina, ecc
Si riproducono tra maggio e luglio. Depongono da 3 a 5 uova che la femmina incuba per circa 22 giorni. I giovani di questa specie hanno la parte superiore del becco di colore nero, e molte volte un punto rosso.

AGAPORNIS LILIANAE: Proviene dal sud della Tanzania, nord-ovest Mozambico, Malawi, Zambia e Rhodesia. Misura tra 13-14 cm.
Sono molto simili agli agapornis fischer, però i lilianae hanno la maschera rossa più scura.
La stagione riproduttiva va da dicembre a marzo, anche se può variare a seconda del cibo che hanno. Possono nidificare in colonie, in quanto sono poco territoriali. La femmina depone quattro uova che incuba per 22 giorni.

Agapornis nigrigenisAGAPORNIS NIGRIGENIS: Proviene dallo Zambia, Zimbabwe e dalle zone circostanti il lago Vittoria. Misura tra 13-14 cm.
Specie minacciata di estinzione nel suo habitat naturale. Anche chiamato Agapornis dalle guance nere, visto che le ha di questo colore. Si può osservare inoltre una macchia rossa o arancione nella zona della gola. Il corpo è verde. Hanno anelli bianchi intorno agli occhi e il becco rosso.
Depongono 4 uova che vengono incubate per circa 24 giorni.

Agapornis personata azulAGAPORNIS PERSONATA: Proviene dalla Tanzania. Misura tra 15-16 centimetri.
Conosciuto anche come Inseparabile dagli occhiali. Si riconoscono dalla testa nera e da un cerchio bianco intorno agli occhi, anche se alcune mutazioni non danno queste caratteristiche, come nell'albina o nella lutina. Esistono personata viola, azzurri, verde scuro, ecc.
La stagione riproduttiva va da marzo ad agosto. Depongono 3 o 4 uova che la femmina incuba da sola per circa 20 giorni.

AGAPORNIS PULLARIUS: Proviene dalla zona compresa tra Guinea, Sierra Leone, sud-ovest Etiopia, Uganda e nord-est dell'Angola. Misura tra 14-16 cm.
Conosciuto anche come Agapornis dalla faccia rossa. Essi sono di colore verde con tonalità gialle nella pancia e con una maschera di colore rosso nel maschio e arancione nella femmina. Inoltre, i sessi differiscono perché la parte che non si vede dell'ala, è nera nei maschi e verde nelle femmine. Il becco è rosso. I giovani esemplari hanno la maschera gialla.
Durante il periodo riproduttivo, che in natura va da maggio a giugno, le coppie stanno isolate. La femmina costruisce il nido e depone circa quattro uova che vengono incubate per 22 giorni.

Agapornis roseicollis lutinoAGAPORNIS ROSEICOLLIS: Proviene dal sud-ovest dell'Africa. Misura tra 16-17 centimetri.
Conosciuto anche come Faccia di pesca per presentare una colorazione arancione nella parte frontale della testa. Nel loro colore naturale sono verdi, anche se hanno sviluppato mutazioni come la lutina, la gialla, la occhi scuri, quella di colore oliva, la verde mare, quella dalla maschera bianca, ecc.
Si riproducono da febbraio a marzo. Depongono da 3 a 5 uova, che la femmina incuba per circa 20 giorni.

AGAPORNIS SWINDERNIANUS: Proviene dalla Liberia, Gabon, Repubblica Democratica del Congo e Uganda. Misura tra 13-14 cm.
Conosciuto anche come Agapornis dal collarino nero. Di colore verde, li caratterizza un collare nero. Hanno il becco grigio e l'iride gialla. Non si allevano in cattività perché hanno bisogno di un tipo  di fico specifico per sopravvivere oltre a mangiare frutta, semi, insetti, tralci vegetali e frutti di bosco.
Essi non sono stati studiati a fondo, però si ritiene che il periodo riproduttivo è nel mese di luglio e che si comportano in maniera simile ai pullarius.

Agapornis tarantaAGAPORNIS TARANTA: Proviene dall'Etiopia. Misura tra 16-17 centimetri.
Essi sono anche chiamati Inseparabili dell'Abissinia. I maschi sono di colore verde con sfumature gialle. Inoltre hanno la fronte e il contorno degli occhi di colore rosso. Le femmine sono verdi, anche se hanno colorato anche l'anello degli occhi.
Come i swindernianus mangiano fichi, anche se è più facile dei precedenti adattarli ad una alimentazione più comune.
La stagione riproduttiva è tra i mesi di ottobre e marzo. Come gli altri agapornis, utilizzano materiale per i loro nidi, però i taranta inoltre dormono fuori della stagione riproduttiva. La femmina depone 3 o 4 uova e le incuba per 25 giorni.

Tradotto in italiano da Mauro Bertini
Lorilandia
© 2004-2016
Aviso legal - Contatto -