Lorilandia
Home - Specie - Psittaciformi - Kakariki

KAKARIKI

KakarikiNOME SCIENTIFICO: Cyanoramphus

I Kakariki provengono dalla Nuova Zelanda. All'interno del genere ci sono diverse specie:

  • Cyanoramphus auriceps
  • Cyanoramphus erythrotis
  • Cyanoramphus malherbi
  • Cyanoramphus novaezelandiae
  • Cyanoramphus saisetti
  • Cyanoramphus unicolor
  • Cyanoramphus cooki

I più comuni in cattività sono i novaezelandiae o dalla fronte rossa, e l'auriceps o dalla fronte gialla.

Sono animali molto attivi, incapaci di stare fermi per un secondo e che, forse per questo, sono molto propensi ad attacchi cardiaci e incidenti mortali.

In natura sono in via di estinzione, tra altre cose per l'incrocio tra specie, che si verifica molto facilmente.

DIFFERENZA DI SESSI

E' abbastanza difficile distinguerne i sessi, anche se spesso il maschio è più grande della femmina. Il modo migliore di conoscerne il sesso è con un'analisi veterinaria o con un test del DNA.

ALLEVAMENTO

I Kakariki formano coppie per la vita, in modo che, una volta formate, è bene non separarli.
Non devono riprodursi nei mesi più caldi dell'anno, perché il calore, unito al forte stress che soffre la femmina nel tempo della riproduzione, possono causare la sua morte.

Kakariki lutinoNidificano in cassette nido di 15x15x25 cm circa. E' bene gettare segatura nel fondo del nido.
La femmina depone 4-7 uova, anche se spesso le covate sono maggiori. La femmina incuba da sola, però il maschio può entrare nel nido e rimanere con la femmina.
L'incubazione dura circa 20 giorni. I piccoli s'impiumano ad un mese, ma sono alimentati dai loro genitori per un paio di settimane ancora. Dopo sono indipendenti.
C'è d'avere cura e vigilarli, perché a volte la femmina è già impegnata con un'altra covata e può arrivare a beccare i suoi piccoli.

ALIMENTAZIONE

I Kakariki sono onnivori. Mangiano miscuglio di semi, frutta e verdura. Li piacciono molto i vermi della farina, anche se non si può dare loro grandi quantità di essi. Si possono dare al posto dei vermi piccoli pezzi di pollo o alimenti per cani o gatti (sempre in piccole quantità e di volta in volta).
Mangiano inoltre pasta d'uovo.

Tradotto in italiano da Mauro Bertini
Lorilandia
© 2004-2016
Aviso legal - Contatto -