Lorilandia
Home - Specie - Psittaciformi - Pappagallo Cenerino

PAPPAGALLO CENERINO

Pappagallo ceneriniNOME SCIENTIFICO: Psittacus erithacus

I Pappagalli cenerini sono noti anche come Pappagalli grigi. Provengono dall'Africa e misurano circa 40 cm.
Sono molto conosciuti per la loro grande capacità di parlare e di imitare suoni e per quello sono uno dei pappagalli preferiti come mascotte. Se se ne acquista uno con il fine di tenerlo a casa, è consigliabile acquistarne uno che sia stato allevato in cattività ed alimentato a mano, dal momento che è l'unica maniera perché sia tranquillo.

Sono pappagalli molto "intelligenti" e hanno bisogno d'intrattenimento continuo. In caso contrario, gridano o si strappano le piume.

Possono essere abbastanza aggressivi con altri uccelli più piccoli, perciò non devono dividere la gabbia con essi.
Un'altra caratteristica da considerare è che i pappagalli cenerini hanno una persona preferita e rifiutano gli altri. Questa preferenza può cambiare nel tempo, però se si vuole un uccello da godere tutti in famiglia, non può essere l'ideale.

Non bisogna confondere il pappagallo cenerino con il Psittacus erithacus erithacus con il Timneh o Psittacus erithacus timneh, che è una sottospecie più piccola, conosciuto anche come Coda d'aceto. (Il Coda d'aceto ha la coda più scura e la parte superiore del becco è di colore chiaro). Il secondo è molto più conveniente rispetto al primo, anche se tra gli ornitologi, gode più simpatia il Pappagallo cenerino. È frequente che alcuni venditori senza scrupoli cercano di far passare il Coda d'aceto per un Pappagallo cenerino.

DIFFERENZA DI SESSI NEI PAPPAGALLI CENERINI

Il sesso dei Pappagalli cenerini non può essere riconosciuto a prima vista. Per farlo, c'è da fare loro il test del DNA.

ALLEVAMENTO

Per conseguire la riproduzione, è importante la tranquillità e che la coppia vada d'accordo. I Pappagalli cenerini non iniziano a riprodursi fino a 4 o 5 anni. Una buona tattica per accoppiarli è lasciare il maschio e la femmina in gabbie adiacenti, ma senza contatto diretto per qualche tempo.

Hanno bisogno di una cassetta nido di circa 40x40x70 cm. Depongono tra 3 e 5 uova che incubano per 30 giorni. Ai 2 o 3 mesi s'impennano i piccoli, ma ancora devono essere alimentati per un mese circa.

ALIMENTAZIONE

Si consiglia di dare loro cibo speciale per i pappagalli insieme con una grande quantità di frutta e verdura tritate. MAI avocado, in quanto è molto velenoso. Inoltre dar loro seppie e ghiaia.

Dando frutta ogni giorno, è importante che una volta che l'uccello ha finito di mangiare, si puliscano le mangiatoie e il cibo scartato venga rimosso, in modo che non marcisca.
Se non abbiamo cura di loro e non li educhiamo bene, i pappagalli cenerini tenderanno a mangiare solamente semi di girasole e arachidi, i quali non fanno bene alla loro salute.

 

Tradotto in italiano da Mauro Bertini
Lorilandia
© 2004-2016
Aviso legal - Contatto -